Italian Voice Artist: adoro questa definizione

Il suo acronimo è IVA, proprio come quella che qualcuno ha portato al 21% e che adesso piace ancora meno. A me invece piace tantissimo essere chiamato Voice Artist, come fanno gli americani. Fa figo!

Scherzi a parte: sono orgoglioso di potervi dire che da oggi, oltre ad essere un artista italiano della voce sono anche un po'...inglese. Ho infatti doppiato i menu' e altre piccole parti di Zero Sight, il simulatore di volo per non vedenti di cui vi ho parlato.

Finalmente sta per uscire, qui potete ascoltare il Trailer ufficiale. Per il momento non sentirete la mia voce, ma solo quella del programmatore, dell'interfaccia di volo e dell'aereo al massimo della velocità.

Stay tuned!
Back to Blog
Commenta questo post