Shure PG42 USB: una bella scoperta e un po' di nostalgia

Ieri ero con un amico, abbiamo passato la serata a leggere e ascoltare recensioni e sample di diversi registratori Zoom: lui era alla ricerca di un registratore palmare per poter registrare effetti sonori in hq, io invece cercavo un modo per poter registrare in mobilità senza spendere una fortuna (quest'anno qualcosa per registrare in mobilità dovrò avercela per diverse ragioni, non ho nessuna voglia di ammazzarmi a registrare con largo anticipo e non ho voglia di perdere del lavoro).

I registratori Zoom sono belli, ma per la sola voce c'è di meglio. Già conoscevo il Rode Podcaster USB (come si fa sulla tastiera la O strana di Rode?) ma oggi ho sentito per la prima volta un microfono USB veramente cristallino, lo Shure PG42 USB di cui ho trovato un sample su Soundcloud che mi ha davvero lasciato a bocca aperta.

E poi, visto che ieri col mio amico abbiamo parlato di retrocomputing, anche se non c'entra niente con i microfoni vi linko questo bellissimo video in cui un tipo completa la missione 6 di un simulatore di volo: il primo che ho giocato, F/A-18 Interceptor. Rifatevi gli occhi e le orecchie!
Back to Blog
Commenta questo post